Brush Lettering Workshop

Menu lingue

Uno sguardo al mondo dell’arte dello scrivere bene Workshop di Brush Lettering del 12 dicembre 2018 a Berna

Con maestria fa scorrere la sua brush pen, l’apposito pennello usato per il brush lettering, sul foglio di carta Premium bianco. I movimenti della sua mano esperta sono delicati e al contempo sicuri. Il risultato parla da sé: la bella scrittura sinuosa, dai raffinati tratti fioriti è una delizia per gli occhi. Si nota subito che Christa-Maria Tobler sa quello che fa. La bernese vanta un’esperienza pluriennale nel brush lettering. Approdata inizialmente per caso a questa forma d’arte, oggi per Christa-Maria la tecnica della bella scrittura è diventata una grande passione, che ama trasmettere con tutta la sua competenza in occasione dei workshop.

Scrivere a mano è di moda, eccome.

In questa fredda sera di dicembre, 20 persone si sono ritrovate nella sala creatività decorata con cura del Kaffeebar & Coworking Space Effinger nel centro di Berna, per imparare i segreti del mestiere. Il workshop, promosso e organizzato dalla Posta, è andato a ruba, con i posti esauriti in un baleno. Non c’è da sorprendersi: «Con il brush lettering riesco a dedicare del tempo a me stessa. Mi rilasso, stacco la spina e do libero sfogo alla mia creatività», afferma entusiasta Christa-Maria. «È proprio per via della velocità frenetica del tempo in cui viviamo che ci fa particolarmente piacere essere sorpresi da invii postali scritti a mano. Trovare nella cassetta delle lettere questo tipo di posta, ha un valore speciale.» L’elevata domanda lo dimostra: scrivere a mano è più che mai attuale.

Come diventare un professionista del brush lettering passo dopo passo

I presenti ascoltano curiosi i consigli e i suggerimenti dell’esperta. Il locale accuratamente allestito contribuisce a creare una piacevole atmosfera, fonte di ulteriore ispirazione. Per Christa-Maria l’obiettivo di questa serata è, da un lato, quello di infondere nei partecipanti la creatività e il piacere che prova nel dedicarsi al brush lettering; dall’altro, impartire loro le basi tecniche. A tale scopo, li introduce innanzi tutto alle forme base del brush lettering: ghirigori, curve e forme circolari che intrecciandosi tra di loro vanno a formare le lettere. I presenti imparano così, un po’ alla volta, tutto l’alfabeto con la tecnica del brush lettering. «È come se stessi imparando a scrivere di nuovo», esclama ridendo una partecipante.

Da partecipanti a fan in un’unica serata

Dopo le istruzioni ricevute, i partecipanti hanno la possibilità di muovere i primi passi nel brush lettering e di creare le loro cartoline personalizzate, che possono subito spedire per regalare una gioia speciale ai propri cari. L’effetto sarà ancora più grande se la missiva realizzata col brush lettering sarà impreziosita da un bel francobollo, che le conferirà un tocco ancora più personale. Per questo motivo, la Posta ha fornito il proprio contributo con appositi francobolli della serie «Eventi speciali» che si adattano perfettamente al brush lettering e che tra l’altro sono nati proprio a Effinger, a opera dell’artista Claudine Etter. Sebbene imparare la tecnica sia impegnativo, dopo il workshop il viso dei partecipanti sprizza gioia da tutti i pori. «Continuerò sicuramente a esercitarmi e a migliorare la mia scrittura. Quello che Christa-Maria riesce a fare è semplicemente fantastico», racconta una partecipante. «Ho trovato un nuovo hobby», afferma un’altra. La piacevole serata ha raggiunto il suo obiettivo e risvegliato il piacere di dedicarsi ad attività creative.

Brush Lettering – L’arte dello scrivere bene per tutti

Brush Lettering, una tecnica nel campo dell’Hand Lettering, significa scrivere con il pennello o con la brush pen, un pennarello a punta flessibile. La caratteristica di questa tecnica è l’effetto bella calligrafia che scaturisce dalla combinazione di linee spesse e sottili, dando così vita alla scrittura. A seconda della pressione esercitata con la brush pen sulla carta si ottengono tratti di diverso spessore. Per diventare esperti di brush lettering occorre molto esercizio: «Ci vuole un po’ di tempo prima di padroneggiare quest’arte», afferma Christa-Maria. Per il resto, non sono necessari altri requisiti per diventare un professionista del brush lettering, chiunque può quindi impararne la tecnica. Sostanzialmente per il brush lettering servono solo una brush pen (qui è disponibile una selezione), della carta satinata e un po’ di perseveranza.

Alcuni suggerimenti
  • Regola base di scrittura: per creare l’effetto bella calligrafia si lavora alternando rispettivamente poca e tanta pressione. Le linee sottili verso l’alto si disegnano facendo scorrere la brush pen dal basso verso l’alto con poca pressione. Per le linee spesse verso il basso occorre invece far scorrere la brush pen dall’alto verso il basso con molta pressione.
  • La punta della brush pen deve mantenere sempre lo stesso orientamento.
  • Diversamente dal «corsivo», con il brush lettering la parola non viene scritta in continuo con un unico tratto. Viene disegnata forma per forma e in parte il tratto viene interrotto addirittura nella singola lettera.
  • Per ottenere delle belle modulazioni nel passaggio dalle linee sottili a quelle spesse e viceversa, occorre aumentare o diminuire lo spessore del tratto lentamente.
  • I collegamenti tra le lettere sono sempre costituiti da tratti sottili.
  • Mantenere quanto più possibile costanti le distanze tra le lettere.
  • Prendetevi del tempo. Vale la pena lavorare lentamente e con precisione, mantenendo costante la forma delle lettere.
  • Il brush lettering è soprattutto questione di esercizio: insistete e non mollate se non vi riesce al primo colpo.
  • Prendete ispirazione dai professionisti, p. es. qui.

Il brush lettering è perfetto per regalare una gioia speciale alle persone speciali. Una lettera scritta con la tecnica del brush lettering è un particolare segno di stima, è un po’ come voler dire al destinatario: ti ho dedicato del tempo, il tempo di inviarti una lettera o una cartolina accuratamente realizzata in bella scrittura.